giovedì 9 maggio 2013

GRECO DI BIANCO DOC (2006) - AZIENDA AGRICOLA CERATTI



Questo vino passito da meditazione prodotto nel comune di Bianco nel Reggino, è prodotto con un uvaggio di Greco Bianco praticamente in purezza o quasi, visto che il disciplinare consente un utilizzo di un 5% massimo di altre uve bianche autorizzate dalla provincia di Reggio Calabria.
Le vigne si affacciano sulla costa jonica in un paesaggio che si potrebbe definire naturalistico e circondate da uliveti, agrumeti e ortaggi per un totale di 15 ettari vitati a Greco di Bianco.
Le uve appena raccolte subiscono l’appassimento su graticci al sole con una conseguente perdita di volume del 50%. Si presta molto bene all’invecchiamento e se ne consiglia il consumo almeno tre anni dopo l’imbottigliamento.

Il vino al bicchiere si presenta ambrato con bellissimi riflessi di oro antico.
E’ un vino intenso e incredibilmente ampio con sentori di albicocca matura, uva passa, miele di castagno, frutta candita, e poi ancora vaniglia, fico secco, fiori gialli . . . . mela cotogna.
Dolce, caldo e morbido ha una freschezza e una sapidità che sorprendono e controbilanciano in maniera perfetta le naturali morbidezze.

Per nulla stucchevole riesce a sorprendere ad ogni sorso grazie all’ampio bouquet e al perfetto equilibrio.
Molto persistente, è a mio parere di qualità eccellente.

Nessun commento:

Posta un commento