giovedì 9 maggio 2013

AGLIANICO DEL VULTURE DOC LA FIRMA (2009) - CANTINE DEL NOTAIO




La Firma della prestigiosa azienda agricola ‘Cantine del Notaio’ è un 100% Aglianico del Vulture, con vendemmia nella prima decade di novembre, macerazione di circa 20 giorni sulle bucce e maturazione in grotte naturali di tufo in tonneaux di rovere francese per almeno 12 mesi e altri 12 di affinamento in bottiglia.

Versato nel bicchiere lo osservo con la giusta attenzione: il colore è rubino con alcuni riflessi violacei, di un bel colore vivo e luminoso.
Impazienze lo metto al naso dopo una breve ma vigorosa giravolta nel bicchiere.
E’ intenso e complesso con sentori di frutta rossa, marasca e mirtillo, per poi virare verso le note speziate e di tabacco e con accenni salmastri sul finale.
Al palato riesce agevolmente a mantenere le promesse con tannini presenti anche se ancora un po’ giovani (il vino è del 2009) con una nota delicata di mandorla su un finale persistente.

Complesso e di buon nerbo, elegante e pulito, è un vino che mi ha piacevolmente impressionato. Del resto siamo in una zona particolarmente vocata per la produzione dell’aglianico (Rionero, , Barile, Ginestra e Ripacandita) con terreni vulcanici ricchi di minerali e sedimenti tufacei in profondità che mantengono una costante riserva di acqua per i periodi più siccitosi.

Nessun commento:

Posta un commento