martedì 29 ottobre 2013

IL MARZEMINO: UN VITIGNO AUTOCTONO TRENTINO




Spesso sento dire 'a me non piacciono i vini tipo il Marzemino' e tutte le volte mi chiedo il perchè.

Il Marzemino è un vitigno autoctono italiano che si è adattato particolarmente bene al microclima e al terreno basaltico del basso Trentino. In particolare è tipico della Vallagarina, identificata come l'ultimo tratto della valle percorsa dall'Adige che ha come limite estremo superiore il paese di Besenello a circa 10 km da Trento e lo sbocco della pianura padana come limite inferiore.
Il Marzemino è coltivato con il tipico sistema della pergola trentina, il suo grappolo è medio-grande con acini di un bel colore rosso scuro.
Solitamente il mosto vede un breve contatto con le bucce.
E' un vino di medio corpo e media struttura, con bei profumi fruttati e floreali, di buon equilibrio e con un certo finale amarognolo.
Semplice e fresco risulta estremamente versatile e a differenza di altri vini più impegnativi può accompagnare tantissimi piatti della cucina italiana come le carni bianche e rosa, i salumi non troppo grassi, semplici piatti di pasta solo per citarne alcuni.



Durante lo scorso week end, dovendo abbinare un vino ad un menù non troppo impegnativo, ho deciso di aprire un Marzemino annata 2011 acquistato questa estate direttamente nella sede della Bossi Fedrigotti di Rovereto.
Il colore è rubino con ancora dei riflessi violacei sull'unghia.
Al naso presenta un bel bouquet di fiori (viola) e frutta rossa fresca come i frutti di bosco.
In bocca è equilibrato, armonico e con un inconfondibile finale amarognolo.
Tra il pronto e il maturo è come dicevo in precedenza il classico vino a tutto pasto.












Nessun commento:

Posta un commento