giovedì 4 dicembre 2014

COLLIO FRIULANO DOC (2013) - MARCO SCOLARIS

Friulano di Scolaris

Mi ritrovo ancora a parlare di Friuli dopo la degustazione che ancora ricordo con piacere del Friulano di Pitars.
E mi viene naturale e spontaneo aprendo questo Collio Friulano fare dei paragoni, anche se le zone produttive sono diverse, come diversi sono i produttori.
Siamo infatti nel Collio, secondo molti una delle zone più interessanti del Friuli, con terreni formati da marne e arenarie, mentre il  vitigno Friulano è tra i più autoctoni che ci possano essere, presente in questa zona da sempre e già citato in documenti ufficiali nel 1300.
Il produttore Marco Scolaris fa parte della terza generazione che guida un'azienda fondata nel 1924 da Giovanni Scolaris, che già a quei tempi portò l'azienda ad essere una delle più famose del Collio.

La filosofia dell'azienda è quella della modernità e dell'innovazione al servizio della tradizione, che in altre parole significa stare al passo con i tempi ma cercando di fare vini comunque tipici del territorio e fedeli alle loro caratteristiche.

Questo Friulano di Marco Scolaris ha un bel colore giallo paglierino con riflessi verdolini.
Al naso è un po' timido in apertura, ma delicato nei profumi di mela e pera su una ben definita impronta minerale.
In bocca si esprime bene su morbidezza e mineralità, un po' meno su impatto e complessità in generale.
Un vino semplice che ha fatto acciaio e due mesi di affinamento in bottiglia, buon accompagnamento di prosciutti e formaggi di media stagionatura.
Devo ammettere che mi aspettavo più complessita' sia al naso che in bocca, quindi se possiamo concederci un confronto vince ai punti il friulano di Pitars.

Nessun commento:

Posta un commento