martedì 1 luglio 2014

ALHAMBRA CATARATTO E INZOLIA IGP (2013) - PRINCIPI DI SPADAFORA


Alhambra dei Principi di Spadafora

Parliamo oggi di due vitigni bianchi siciliani molto conosciuti e coltivati, che danno vita a vini semplici e piacevoli da bere d'estate.

Il Catarratto ha una tradizione antichissima, tanto che i primi documenti lo descrivono già nel lontano 1696, ma sostanzialmente ad oggi trova posto quasi solamente in Sicilia e in particolare nella provincia di Trapani.
La sua caratteristica principale consiste nel possedere una elevata acidità, cosa particolarmente gradita di questi tempi di aumento delle temperature medie.
Negli ultimi 10 anni ha visto diminuire la produzione a favore di vitigni internazionali come lo Chardonnay e il Sauvignon Blanc, ma ha saputo resistere a un lento declino anche grazie alla continuità di produzione data da diversi produttori siciliani.

L'inzolia o insolia è diffusa in Sicilia nella zona di Alcamo e nella Toscana del sud e Isola d'Elba con il nome di Ansonica.
Ha come caratteristica la particolare resistenza alla siccità ed ha una foliazione scarsa che richiede un minor assorbimento d'acqua da parte della pianta.

I due vitigni vinificati separatamente danno vita all'Alhambra Dei Princici di Spadafora, azienda di Alcamo.
L'Alhambra è il vino più venduto dell'azienda.
Il colore giallo paglierino, il profumo di frutta bianca, il gusto sapido e fresco ne fanno un vino semplice e lineare, da bere con spensieratezza con primi piatti di pesce e antipasti di mare.
Va servito molto fresco per poterne esaltare le immediate doti di bevibilità  . . . . .  a questo punto non rimane che berne a secchiate !!!








Nessun commento:

Posta un commento