martedì 17 aprile 2018

Il Ruchè Laccente di Montalbera, grande prova di eleganza e tipicità autoctone



L'azienda agricola Montalbera nasce agli inizi del 900 a Castagnole Monferrato.

La storia corre lenta e senza grandi scossoni per l'azienda, fino agli anni '80, quando inizia un importante periodo di espansione, sia sul territorio nazionale che internazionale.

Ad oggi l'azienda conta 160 ettari a Castagnole Monferrato tutti accorpati in un unico appezzamento dalla forma circolare.

Il Ruchè come vitigno è un autoctono dalla personalità estremamente distintiva, che sa regalare contrasti che solitamente si possono trovare solo in due o più vini.

Riesce infatti ad abbinare una naturale rotondità al palato, con una più che discreta acidità, una tannicità fine che si contrappone alla adeguata alcolicità, mentre i profumi sono aromatici e intriganti.

Il naso si distingue su note di ribes, amarena, ricordi di lavanda e menta, rabarbaro e rosa.

In bocca sorprende per il grande equilibrio nonostante una sapidità e acidità sugli scudi, controbilanciate adeguatamente da un alcol che non avverti ma che fa 14°, per poi uscire quasi timido il tannino sul finale piacevole.

Sembra un vino beverino e invece è tutt'altro. E' poesia, sintesi pura di quello che un vitigno autoctono poco conosciuto può fare nelle mani di un ottimo produttore in grado di valorizzarlo.




Nessun commento:

Posta un commento