lunedì 18 marzo 2013

CARLOTTA BARBERA D'ASTI DOCG 2010 - ARBIOLA



L'azienda agricola Arbiola sorge a San Marzano Oliveto in quella terra tra il Monferrato e le Langhe fatta di un continuo susseguirsi di colline ricoperte di vigne, con radi paesi sulle cime appollaiati come guardiani sonnolenti, i campanili, le strade bianche e i trattori al posto delle auto appena ci si inoltra in qualche strada più isolata.
E' una terra fortunata per il vino, ma generosa anche di tartufi e funghi.

Questa piccola azienda agricola con 20 ettari vitati di colline calcareo-arenacee esposte a sud e sud-est, ha di recente introdotto la coltivazione di Merlot, Chardonnay, Pinot Nero, Cabernet Sauvignon e Franc, ma la Barbera la fa ancora da padrone con ben 12 ettari vitati.

Del resto questo vitigno è uno dei più rappresentativi del Piemonte ed è in continua evoluzione perchè facilmente adattabile alle  nuove conoscenze che sorgono di continuo in campo enologico.

Questo vino ha fatto 6 mesi di affinamento in acciaio inox e 6 mesi in bottiglia prima di essere stato posto in commercio.

Nel bicchiere si presenta di un bel rosso rubino; dal primo giro nel bicchiere possiamo considerarlo consistente, in linea con i 14 gradi di titolo alcolometrico dichiarati.

All'olfatto sorprende per i profumi intensi di frutta a bacca rossa (ciliegia e prugna su tutto) e note balsamiche. Si può considerare intenso e complesso, fruttato, abbastanza fine.

In bocca un po mi ha deluso viste le premesse; neutro ma fresco e beverino, abbastanza caldo e pieno con tannini delicati ma non particolarmente lungo.

Sicuramente adatto al pasto di tutti i giorni, in abbinamento con dei primi non elaborati e carni bianche con contorno di verdure a foglia verde.
Il pregio di questo vino è la capacità accompagnare adeguatamente dei piatti non particolarmente complessi, come  spesso capita durate la settimana, oltre al pregio di possedere profumi intensi che ricordano le colline del Monferrato.






Nessun commento:

Posta un commento